Passeggiata della legalità

“Non è trascorso neanche un anno dalla nascita di questa Associazione Antimafia.
Federica Angeli, giornalista di La Repubblica che vive sotto scorta dal 17 luglio 2013, era sola fino a quella meravigliosa passeggiata che è stata organizzata sotto casa sua nel giugno del 2018.
Sola a combattere un mostro dalle mille teste molto più grande di lei che ha cercato in tutti i modi di schiacciarla, metterla a tacere, umiliarla, ucciderla.
Non c’è riuscito.
Dopo cinque anni, Federica Angeli ha potuto affacciarsi dal balcone di casa sua (cosa che le era stata negata per le stringenti prescrizioni di sicurezza); in quel giorno nuvoloso di giugno, ciò è stato possibile solo perché, lì sotto, lungo la strada, c’era tanta gente comune. A gran voce le urlavano di non arrendersi. Hanno sfilato insieme a lei per le vie di Ostia fino al quartier generale del clan Spada al grido di “libertà” e “via la mafia da Ostia” e lì, in piazza Gasparri, la gente le ha promesso che sarebbe iniziato il Noi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *